Usa/ Aereo precipita nel fiume Hudson. Nessun morto…complimenti al pilota

 

Un aereo con più di 150 persone a bordo ha ammarato nel fiume Hudson, a New York, dopo che un motore era esploso per l’impatto con uno stormo di uccelli. Tutti – 150 passeggeri, due piloti e tre assistenti di volo – sono stati tratti in salvo.


Foto Emmevi

L’Airbus A320 della Us Airways era decollato dall’aeroporto La Guardia ed era diretto a Charlotte, in North Carolina, quando, appena tre minuti dopo il decollo, due o più volatili sono finiti in un reattore che è esploso. Il comandante ha invertito la rotta e ha prima cercato di dirigersi su uno scalo privato in New Jersey, ma ha poi rinunciato e ha informato i passeggeri di prepararsi all’impatto.

L’ammaraggio è stato molto morbido, i portelloni di sono aperti subito e gli scivoli hanno funzionato da gommoni. Altri passeggeri, che hanno lasciato la carlinga con grande calma, hanno atteso in piedi sulle ali di essere salvati dai traghetti e dalle imbarcazioni private che incrociavano lungo il fiume e che subito si sono dirette verso l’aereo.

LE TESTIMONIANZE – Uno dei passeggeri dell’aereo, Alberto Panero, intervistato dalla Cnn in un edificio sulla 42ma Strada di Manhattan dove sono stati trasferiti i passeggeri dopo essere stati tratti in salvo, ha detto sono riusciti a passare direttamente dall’aereo a scialuppe di salvataggio: "Poco dopo il decollo – ha raccontato – abbiamo sentito un forte scoppio e il velivolo ha cominciato a scuotersi tutto. Sembrava che fosse fuori controllo c’era molto fumo e dopo alcuni secondi, il comandante ci ha detto di "prepararci all’impatto. Non posso credere che sia riuscito a far scendere senza incidenti l’aereo". Panero ha descritto scene di paura, ma di rapida azione dei soccorsi nell’Hudson. Gran parte dei passeggeri recuperati sono stati portati in un improvvisato centro d’accoglienza a Manhattan, affacciato sul fiume, avvolti da coperte ma in buone condizioni.

"Eravamo appena decollati quando abbiamo capito che qualcosa stava andando storto perché l’aereo ha cominciato una virata come per tornare all’aeroporto" ha raccontato un passeggero alla Cnn, "l’ammaraggio è stato morbido e sono quasi sicuro che tutti quelli che erano a bordo sono riusciti a uscire dalla carlinga e a essere soccorsi dalle imbarcazioni che hanno circondato l’aereo". A bordo, ha aggiunto, c’erano molti bambini. Molti hanno usato gli scivoli di emergenza come gommoni e altri sono stati soccorsi dopo che si erano arrampicati sulle ali. L’Airbus non riusciva a prendere quota dopo il decollo, secondo una testimone, citata dall’Associated Press. "Perché vola così basso?", si è chiesta Barbara Sambriski. «E poi ha fatto splash, è finito sull’acqua".

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Usa/ Aereo precipita nel fiume Hudson. Nessun morto…complimenti al pilota

  1. ROBERTINO ha detto:

    bellissima notizia,anke xke nessun morto……complimenti al pilota(se lè vista brutta)ciao da roby!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...