mio padre

 

PAPA’

Un omo ‘n po’ severo e brontolone 

pronto a rimproveracce in ogni situazione.

Un omo spesso burbero davvero

che riusciva a vede’ sempre tutto nero.

Quanno la sera sentiva er notiziario

attorno a lui calava ‘n gran sipario,

guai a chi parlava,guai a chi se moveva,

a quell’ora c’era er coprifoco

ma pe’ fortuna che durava poco.

Questo è quello che po’ vede’ ‘na creatura

quanno che tutto quanto je po’ fa’ paura,

quanno che della vita nun ha ancora visto gnente

e allora, er padre suo lo vede solo prepotente.

Oggi che pure lei oramai se sta a ‘nvecchià

ringrazia Dio d’avecce ancora quer papà.

Papà, che mo se trova alla soglia dellottanta

e,de spirito e de forza ce n’ha ancora tanta.

Lui che trova sempre la giusta soluzione

quanno nun se risolve quarche situazione.

Legge er giornale e poi ce lo commenta,

er monno nun va bene, de questo se lamenta.

Sta appresso alla politica, ancora se ne ‘ntenne

e io che so la figlia nun ce capisco gnente.

C’ha sempre tante cose lui d’ariccontacce,

sempre na bella storia pronta pe’ stupicce.

Quanno che me cresceva io nun l’apprezzavo

me pareva quasi che nun lo cnoscevo.

Passanno er tempo m’è diventato grande

e mo me rendo conto pe me quant’è ‘mportante.

Quant’è ‘mportante ave’ ‘n tutte le case

‘n omo capace de fa ‘n sacco de cose,

‘n omo costantemente vicino ar proprio fijo

e pronto sempre a daje ‘n bon consijo.

Mo nun ne fanno più,sò fori produzione,

purtroppo nun c’è più quella generazione,

me l’ho da gode tanto, fino a che posso

fino a che er Padreterno nun ce lo fa ripone dentro a quer fosso.

Ma ‘n omo come lui deve campà cent’anni

deve festeggià ancora tanti compleanni.

C’ha tante cose belle ancora da ‘mparamme,

e ancora tante storie deve raccontamme.

Perchè li fiji nostri l’imparino a memoria

e’n giorno de sta famija mia appartenghino alla storia….

Lucia

 

 


un unomo 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a mio padre

  1. Concetta ha detto:

    BELLISSIMA LUCIA SEI GRANDE E QUANTO SEI FORTUNATA TIENILO CARO QUESTO PAPA\’ IO HO PERSO TROPPO PRESTO SIA MIO PADRE CHE MIA MADRE. MA IN FONDO LORO SONO SEMPRE CON ME. TI ABBRACCIO NONNA TINA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...